mercoledì 9 novembre 2016

DYLAN DOG 360 - Remintong house


Questo me lo sono perso per strada. Ed è un peccato perché questo bell'albo della Barbato vale la pena di recuperarlo.
Paola è uno dei miei scrittori preferiti, con le sue sceneggiature precise e dal ritmo perfetto; i suoi dialoghi non sono ne mai troppo ingombranti ne inverosimili. Come ho già detto: una garanzia.
Alla Bonelli devono piacere molto le case infestate e l'albo in questione ne è un esempio, ma collegandola al passato di Dylan e scrivendola in maniera non banale, risulta una lettura sia scorrevole che originale per certi versi.
Poi i disegni di questo Sergio Gerasi mi hanno sorpreso; non lo conoscevo ma con il suo tratto spigoloso e dinamico mi è piaciuto molto.
Stano disegna un buona copertina prima di dare il massimo con quella del trentennale che segna il suo addio alla testata (!). Un buon numero prima della vertiginosa salita con il ritorno di Sclavi (e di Mater Morbi prima) per i festeggiamenti del compleanno dell'Old Boy.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...